KULT BARBERSHOP

Le variazioni di “La povertà è la madre dell’invenzione” sono spesso citate e tendiamo a concordare con l’idea. Ma la povertà nella nostra mente non significa solo mancanza di fondi. La mancanza di tempo, spazio, persone e altre risorse può anche contribuire a stimolare il processo creativo in nuove direzioni. 

Pensiamo anche che il minimalismo sia estremamente difficile nel design. È molto più facile aggiungere e abbellire che tralasciare. Allo stesso modo è più facile per le aziende continuare ad aggiungere funzionalità alla propria offerta piuttosto che chiarirla e concentrarsi su ciò che conta per il cliente.

 Povertà, minimalismo, concentrazione, chiarezza: queste parole continuavano a spuntare tra noi quando abbiamo rivisto il progetto Kult Barbershop. 

L’architetto capo Dimitry Sivak e la designer Iva Gaidarzhy di Sivak Partners hanno affrontato diversi ostacoli con il negozio Kult a Odessa, in Ucraina. I problemi principali erano un programma incredibilmente stretto e un edificio fatiscente. 

La posizione del progetto è eccellente, proprio nel centro storico di Grecheckaya Ulitsa 40 (Greek Street), a un isolato dalla passerella pedonale più famosa della città, Derybasovskaya Street. 

In sei settimane dall’inizio alla fine il cliente desiderava un barbiere contemporaneo che includesse anche un negozio di tatuaggi, pedicure e manicure per uomini e donne. In particolare non volevano nessuna delle tariffe standard del barbiere: niente pelle scura, pannelli in legno scuro, mattoni a vista o travi a vista e nessuna immagine di uomini con barba e tagli di capelli freddi. 

Lo spazio nel vecchio edificio era piccolo, solo 100 metri quadrati (1.076 piedi quadrati), e sebbene ci fosse l’altezza richiesta, il cliente non voleva un soppalco. 

Poiché non c’era tempo per sperimentare o testare, i progettisti hanno coperto le pareti con intonaco decorativo appositamente progettato, hanno optato per uno schema di colori completamente nero, bianco e grigio e hanno creato un soppalco basso per il relax con mobili progettati su misura.

 Il risultato non è straordinariamente unico, ma il negozio ha un forte senso minimalista di ordine, chiarezza e integrità. Sai cosa stai guardando, nessuna supposizione o distrazione. La delicata apertura del negozio è stata, come previsto, a metà giugno, e da allora il negozio ha attratto un flusso costante di clienti. 

Come la maggior parte dei creativi, i progettisti potrebbero pensare a molte cose che avrebbero fatto diversamente se avessero avuto più tempo o risorse, ma a volte la povertà nelle sue molte forme aiuta davvero a creare l’equilibrio perfetto. Tuija Seipell. Immagini Anton Garets

Immagini: Anton Garets

Articolo: The Cool Hunter